Un imprevisto girotondo di destini spiegato da Gioele Dix, Laura Marinoni, Elia Schilton, Sara Bertela, Roberta Lanave

Un imprevisto girotondo di destini spiegato da Gioele Dix, Laura Marinoni, Elia Schilton, Sara Bertela, Roberta Lanave

Da mah dirige al pubblico della Pergola di Firenze la ento al triste), una piece del commediografo sonoro ent da lei stessa tradotta e adattata.

Lo scrittore senza sbocco, per cui e facile ricono­scere il rinomato Borges, parla delle oggettivita pa­rallele, dei coppia mondi, fa principio, ma parla di loro, della sua realta

“ E un thriller emozionante – afferma la curatore – un attraente vicenda di incontri esteriormente casuali ove maltrattamento, pena e humour serpeggiano all'interno rapporti d'amore. Cita per Ciegas (incontro al scuro) e il trattato di ent oltre a rappresentato nel puro. Stimato il proprio gioiello, e ceto per cinque anni per manifesto a Buenos Aires e per molti teatri durante meridione America e negli Stati Uniti. Mediante Europa e situazione rappresentato a Parigi, Stoccolma e durante Ungheria”.

Un compagno folle, Gioele Dix, e seduto sopra una panchetta di un parco per Buenos Aires . E un rinomato scrittore, ispirato per Jorge Luis Borges, perche eta rituale godere l'aria mattutina. Quella mattinata la sua valutazione viene interrotta da un passeggero: da qua una sfilza di incontri e dialoghi svelano legami frammezzo a i personaggi perennemente ancora inquietanti, misteriosi e per tratti inaspettatamente divertenti.

Trasporto dallo spagnolo di Maddalena Cazzaniga, scene di Gian Maurizio Fercioni, costumi di Nicoletta Ceccolini, luci di Camilla Piccioni, musiche di Michele Tadini. Una elaborazione pubblico onesto Parenti e Fondazione sfondo della Toscana.

Cita verso ciegas (ritrovo al fosco) e governo rappresentato dovunque

Cita a ciegas (colloquio al mesto) di ent e ceto un genuino e appunto accidente di folgore per la coordinatore Andree Ruth Shammah. Читать далее «Un imprevisto girotondo di destini spiegato da Gioele Dix, Laura Marinoni, Elia Schilton, Sara Bertela, Roberta Lanave»