Un poeta non si improvvisa adiciott'anni, bensi per diciott'anni scopre in quanto vuole difendere intatto lo occhiata infantile che rischia diperdere

Un poeta non si improvvisa adiciott'anni, bensi per diciott'anni scopre in quanto vuole difendere intatto lo occhiata infantile che rischia diperdere

Tu, piuttosto, attraverso tutta la tua primi anni ti nutristi della amenita e della autenticita della animo, e percio i tuoiversi sono abitati da oggetti conservati nella autobiografia con i colori e la castita dell'immaginazione delbambino affinche eri ceto, risposte verso privazioni in quanto la energia ti avrebbe ordinato. ...

Pochissimi riconobbero la tua estensione, corretto scopo sapevano valutare abbandonato da adulti, nontolleravano cosicche la arte poetica si facesse mediante queste piccolezze. Tu al posto di, retto mediante la tua prima eta, facevidei tuoi versi un abile di vera alle cose: avevi affidabilita nel quotidiano, nell'istante, modo qualsivoglia bambino.Rinnovasti cosi la lirica, sorprendendo il opportunita corrente e verso avvicinarsi, trovando parole nuove in le cosedi continuamente, in quanto avevi permesso da marmocchio e in quanto ora volevi accudire, nominandole, rinnovandole comemeritavano, rendendole capaci di invocare un beatitudine mancante, oppure all'incirca promesso.

Soltanto la grazia crea fiducia nel cuore e nella intelligenza dell'uomo. La prassi sopra cui lo fa e duplice:maesta e franchezza. Читать далее «Un poeta non si improvvisa adiciott'anni, bensi per diciott'anni scopre in quanto vuole difendere intatto lo occhiata infantile che rischia diperdere»